Cerca
Muro colorato Muro colorato
leggi tutte le news

Bologna. Un Reading al buio all’Oratorio san Filippo Neri

Reading al buio

Come inaugurazione del progetto BACIS – Bologna per l’Accessibilità della Cultura e l’Inclusione Sociale, realizzato con il supporto di Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, LIA organizza un evento di sensibilizzazione sul tema dell’inclusione e del diritto alla lettura a tutti: un Reading al buio, con ospiti gli scrittori Pierdomenico Baccalario e Giuseppe Festa.

L’evento si terrà il 22 marzo a Bologna, nella spettacolare cornice dell’Oratorio di San Filippo Neri, in corrispondenza della Bologna Children’s Book Fair, una delle più importanti fiere mondiali dedicate all’editoria per bambini e per ragazzi.

Informazioni per partecipare

Martedì 22 marzo, alle ore 18.30

Oratorio di San Filippo Neri, Via Manzoni 5, Bologna

Per partecipare è necessario esibire il green pass rafforzato e indossare una mascherina FFP2.

📚 Ospiti dell’evento saranno gli autori Pierdomenico Baccalario e Giuseppe Festa, che leggeranno brani dei loro libri insieme a Bana Abreham e a Paola Gamberini.

GLI AUTORI

Pierdomenico Baccalario è autore di romanzi d’avventura per ragazzi, giornalista (scrive per le pagine de «La Lettura» del «Corriere della Sera») e sceneggiatore. Vincitore del Premio Il Battello a vapore nel 1998, ha pubblicato numerosi romanzi per ragazzi, tradotti oggi in una ventina di lingue. Tra le sue numerose serie di romanzi, la più nota è quella scritta con lo pseudonimo di Ulysses Moore.

Giuseppe Festa, laureato in Scienze Naturali, si occupa di educazione ambientale ed è autore di diversi romanzi per bambini e ragazzi. È anche musicista e cantante dei Lingalad, sceneggiatore e autore di reportage sulla natura per la Rai. Ha scritto articoli e racconti per «National Geographic», «Corriere della Sera» e «La Repubblica».

I LIBRI

Hoopdriver. Duecento miglia di libertà (Mondadori), P. Baccalario

Billy Hoopdriver ha tredici anni ed è arrabbiato con suo padre e con il mondo. Un giorno decide di scappare di casa con Azzurra, la bicicletta che ama più di qualsiasi altra cosa. Duecento miglia verso sud lo separano da suo nonno, Jim Hoopdriver, che millanta un passato da musicista rock. A legarli c’è una promessa che Billy deve assolutamente mantenere, nonostante il virus che sta ingabbiando il mondo. Un viaggio straordinario in un paese bloccato e sospeso, eppure pieno di personaggi memorabili.

copertine di Cento passi per volare e Hoopdriver

Cento passi per volare (Salani), G. Festa

Lucio ha quattordici anni e da piccolo ha perso la vista. Ricorda ancora i colori e le forme delle cose, ma tutto adesso è avvolto dal buio. Ama la montagna, perché lì i suoi sensi acutissimi gli mostrano un mondo sconosciuto agli altri: profumi, suoni e versi di animali. Ed è proprio tra quei monti, sulle Dolomiti, che, durante una passeggiata sul Picco del Diavolo, la storia di Lucio si intreccia a quella di un aquilotto, Zefiro, rapito da bracconieri senza scrupoli.

La versione e-book di questi libri è accessibile anche a chi ha una disabilità visiva ed è presente nel catalogo di libri accessibili certificati da LIA. Per conoscerne le caratteristiche di accessibilità, visita la Scheda Libro di Cento passi per volare e  la Scheda Libro di Hoopdriver.

IL READING AL BUIO

Attraverso l’assenza di luce, il Reading al buio annulla qualsiasi distinzione tra chi legge con gli occhi, chi con le mani, chi con l’udito. La lettura ad alta voce, con la vista o con le mani attraverso il Braille digitale, mostra al pubblico le potenzialità degli e-book accessibili che possono essere letti anche da chi ha una disabilità visiva. Le parole lette, toccate, ascoltate diventano il mezzo per stabilire nuove relazioni, per sperimentare nuove forme di apprendimento, per esprimere la propria identità e approfondire la scoperta dell’altro. Per saperne di più, visita la pagina Reading al buio.

 

L’evento si inserisce all’interno delle attività del progetto BACIS – Bologna per l’Accessibilità della Cultura e l’Inclusione Sociale, presentato da Fondazione LIA con il supporto della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna. Il progetto vede inoltre la partecipazione di: Istituto dei Ciechi Francesco Cavazza di BolognaBologna Children’s Book FairMLOL – MediaLibraryOnLineSocietà editrice il Mulino e Zanichelli Editore. Per saperne di più, visita la pagina dedicata nella sezione Progetti del sito.