Roma. Formazione per ragazzi con disabilità visiva

Fotografia di una ragazza di spalle di fronte a dei busti marmorei

Tornano i corsi di formazione sulla lettura digitale accessibile di Fondazione LIA nell’ambito del progetto BiCA - Biblioteche per la Cultura dell’Accessibilità.

Dopo il successo dei corsi rivolti ai ragazzi nella città di Catania, che si sono tenuti al Polo Tattile Multimediale della città a novembre, l’iniziativa si sposta in una nuova città. I corsi si terranno a Roma, presso il Centro di Documentazione Tiflologica della Biblioteca Italiana per i Ciechi, il 27, 28 e 29 gennaio.

Si tratta di un percorso formativo pensato per ragazzi tra i 12 e i 19 anni con disabilità visiva, che vogliono avvicinarsi al mondo degli e-book accessibili. Il corso prevede un momento introduttivo di teoria e di confronto tra i partecipanti, a cui seguiranno alcune ore di taglio laboratoriale, in cui mettere in pratica concretamente le nozioni apprese e sperimentare in prima persona la lettura digitale accessibile.

Alcuni formatori di Fondazione LIA, esperti di tecnologie assistive e di accessibilità, passo per passo illustreranno quali sono le potenzialità della lettura digitale, insegnando ai ragazzi a utilizzare le principali soluzioni di lettura adatte anche a chi ha una disabilità visiva, con consigli su misura a seconda delle specifiche esigenze e bisogni.

 

L’iniziativa è organizzata da Fondazione LIA all’interno del progetto BICA - Biblioteche per la Cultura dell’Accessibilità, di cui è coordinatrice la Biblioteca Italiana per i Ciechi “Regina Margherita” - finanziato dal MiBACT all’interno del bando LETTURA PER TUTTI 2018, per la promozione della lettura nelle biblioteche dedicate a «persone con difficoltà di lettura».