LIA al Global Inclusion. Per una cultura aziendale inclusiva

Pagina di foglio di giornale con pubblicità dell'evento Global Inclusion e loghi delle realtà che partecipano

Negli ultimi anni quello dell’inclusione è diventato un tema centrale nella vita di tutti i giorni ma anche nel mondo del lavoro. In Italia sempre più aziende hanno iniziato ad affrontare il tema della global inclusion, adoperandosi in modo da poter dare vita a un ambiente – anche lavorativo – in cui la diversità non viene percepita come ostacolo ma anzi diventa elemento di arricchimento in ogni contesto.

Come possiamo sviluppare una leadership inclusiva nei luoghi di lavoro? L’11 settembre università, imprese, associazioni e istituzioni si incontreranno per mettere al centro dell’incontro questa importante tematica. A Bologna a FICO Eataly World, ci sarà la prima edizione di Global Inclusion, un’iniziativa senza fini di lucro e senza fede politica costituita «con l’intenzione di valorizzare il contributo delle politiche di inclusione all’interno delle aziende come leva competitiva per lo sviluppo delle organizzazioni e del Paese».

Fondazione LIA è orgogliosa perciò di essere stati chiamata a partecipare a questa iniziativa insieme a realtà che da anni hanno fondato il proprio lavoro sui medesimi valori di inclusione da cui è nata LIA. Un’occasione unica nel suo genere, organizzata da Newton S.p.A ispirandosi all’articolo 3 della nostra Costituzione.

 

Un Reading al buio

 

In questo contesto, Fondazione LIA ha organizzato un Reading al buio, per far luce su quali sono oggi gli strumenti e le possibilità offerte dalla lettura digitale. Le tecnologie attuali e il lavoro svolto ogni giorno dai diversi attori della filiera editoriale permettono di abbattere il confine tra abilità e disabilità visiva: nel Reading al buio vedremo come uno stesso e-book accessibile può essere letto in modalità differenti da persone con diverse esigenze di lettura.

Immagine grafica promozionale dell'evento Reading al buio al Global inclusion

Clara Ori insieme all'autore Paolo Russo leggeranno in modi diversi alcuni brani del libro “Bulli, cyberbulli e vittime” scritto in collaborazione con Maria Grazia Foschino Barbaro e pubblicato da Franco Angeli editore (qui la scheda con le caratteristiche di accessibilità del libro). Sarà un’occasione per approfondire anche un altro tema che fa parte del generale discorso di inclusione sociale, ovvero il fenomeno del bullismo nella società contemporanea.