All’European Inclusion Summit un focus sulla digitalizzazione

Fotografia di una sala piena di persone sedute

Il Federal Government Commissioner for Matters relating to Persons with Disabilities tedesco organizza, durante Presidenza tedesca del Consiglio dell’Unione Europea, l’European Inclusion Summit: una importante iniziativa che vuole essere l’occasione per un ampio scambio di idee sulle tematiche legate all’inclusione delle persone con disabilità, in previsione della messa a punto dell’European Disability Strategy 2020-2030.

L’evento si terrà il 17 novembre in una speciale edizione virtuale e sarà una giornata di confronto tra rappresentanti governativi e di istituzioni europee, organizzazioni che si battono per i diritti delle persone con disabilità, realtà aziendali e i principali esperti che si occupano di disabilità in Europa.

Un focus particolare è dedicato all’European Accessibility Act, ma il programma toccherà, attraverso tavole rotonde e l’organizzazione di gruppi di lavoro tematici, anche i temi della digitalizzazione, della cooperazione per l’inclusione, della violenza verso le fasce più a rischio come le donne o i bambini con disabilità.

All’interno del panel dedicato alla “Digitalisation” (ore 13.30), Fondazione LIA - Libri Italiani Accessibili è stata invitata a presentare, come esempio di best practice internazionale, le sue attività nel campo della creazione e distribuzione di contenuti editoriali digitali accessibili. Il panel, a cui parteciperà per LIA Cristina Mussinelli, vede la presenza di Dorothee Bär (Minister of State and Federal Government Commissioner for Digital Affairs, Germania); Antonio Caponetto (Capo Ufficio  per le politiche in favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Italia); Rait Kuuse (Deputy Secretary General on Social Policy, Ministry of Social Affairs, Estonia); Nicole Windmann (Head of the SAP Accessibility Competence Center, SAP SE); Peter Lorenz (Senior Vice President, Head of Portfolio Unit Digital Solutions, T-Systems, Germania).

Durante l’intervento, verranno presentate le attività di Fondazione LIA e il percorso che in questi anni, grazie alla collaborazione di più di 76 marchi editoriali, ha portato alla creazione del catalogo www.libriitalianiaccessibili, che oggi offre oltre 26 mila e-book accessibili. Un modello di lavoro unico anche a livello internazionale, che si basa sull’integrazione del concetto di Born Accessible all’interno della filiera produttiva e distributiva editoriale.

Tutti gli incontri dell’European Inclusion Summit saranno disponibili in streaming live in lingua inglese, tedesca e francese, e tutti gli interventi prevedono traduzione simultanea nella lingua dei segni, audiodescrizione e sottotitoli per garantire la partecipazione a tutti gli interessati. L’intero programma dell’evento è consultabile a questo indirizzo: https://bit.ly/3kZBAoQ