«Progettare per tutti». Una giornata di formazione rivolta all'Ordine dei Giornalisti

Fondazione LIA organizza, in partnership con Fondazione Istituto dei ciechi di Milano e Ordine dei Giornalisti della Lombardia, un corso di formazione rivolto ai giornalisti attorno al tema dell’accessibilità digitale, dalle pubblicazioni ai siti. «Progettare per tutti: l’importanza di creare pubblicazioni e siti accessibili» si terrà il 27 settembre all’Istituto dei Ciechi di Milano, dalle 9.00 alle 17.00. Nel corso della giornata verrà offerta una panoramica completa di quali sono le opportunità aperte dall’innovazione tecnologica e si cercherà di far comprendere l’importanza di creare un ecosistema editoriale digitale accessibile anche a persone non vedenti, ipovedenti e dislessiche.

La giornata si aprirà con una presentazione dell’evoluzione normativa nazionale e internazionale in atto nel campo dell’accessibilità dei contenuti. Verranno presentati i dati sui potenziali utenti, descrivendo quali sono le necessità e le modalità di lettura più utilizzate. Saranno poi illustrate le caratteristiche necessarie ai diversi tipi di pubblicazione e ai siti web per poter essere accessibili a tutti. Un focus particolare sarà infine dedicato all’utilizzo dei social network, con accorgimenti pratici per una condivisione più accessibile dei contenuti.

Ad accompagnare questa parte più prettamente informativa e teorica, seguirà una dimostrazione pratica delle diverse forme di lettura usate dalle persone con disabilità visiva (braille, a caratteri ingranditi, audio).

 

Agenda

 

  • 9.30 - 10.00 – Saluti istituzionali
  • 10.00 - 10.30 - Inclusione sociale e soggetti deboli: cosa dice l’art. 6 del Testo unico dei doveri del giornalista - Alessandro Galimberti - Presidente Ordine Giornalisti della Lombardia
  • 10.30 – Lettura digitale accessibile: potenzialità per le persone con disabilità visive - Cristina Mussinelli, Segretario Generale Fondazione LIA (Libri Italiani Accessibili)
  • Evoluzione normativa nazionale e internazionale in atto nel campo dell’accessibilità dei contenuti digitali – Cristina Mussinelli
  • Le persone con disabilita visive, loro esigenze e diverse modalità di lettura digitale – Elisa Molinari
  • La produzione delle pubblicazioni digitali accessibili e le iniziative della Fondazione LIA – Gregorio Pellegrino
  • Domande dal pubblico

 

  • 14.00 – Introduzione alle tematiche della sessione pomeridiana: accessibilità, comunicazione digitale, percorsi inclusivi dei disabili visivi nel mondo della scuola e del lavoro – Franco Lisi Direttore Scientifico Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano
  • L’evoluzione tecnologica nella riforma pedagogica: servizi proposti dalla Fondazione Istituto dei Ciechi di Milano a favore dell’inclusione scolastica dei disabili visivi – Franco Lisi
  • Il ruolo delle tecnologie avanzate in un mercato del lavoro che cambia: nuovi scenari occupazionali per le persone con disabilità visiva  – Ivana Cavallini
  • L’accessibilità dei siti web e delle piattaforme: normative vigenti e processi produttivi - Fabrizio Sordi
  • Social Media e nuove modalità di comunicazione per i ciechi – Francesco Cusati
  • 16.15 - Domande dal pubblico
  • Conclusioni

 

Data e orari

Venerdì 27 settembre 2019 - 9.30 – 13.00, 14.00 – 17.00

Sede

Sala Barozzi - Istituto dei Ciechi di Milano, via Vivaio 7 Milano

 

#conFondazioneCariplo

 

La giornata di formazione si inserisce all’interno delle iniziative di «MiCa – Milano per la Cultura Accessibile» #conFondazioneCariplo, un progetto con cui Fondazione LIA sta realizzando in questi mesi una serie di attività mirate a promuovere la cultura dell’accessibilità nella città di Milano. MiCA è stato realizzato grazie al contributo di Fondazione Cariplo e in partnership con l’Istituto dei Ciechi di Milano, con il sostegno di AIE – Associazione Italiana Editori, UICI – Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, MLOL - MediaLibraryOnLine, Fondazione Mondadori, Federazione Nazionale delle Istituzioni Pro Ciechi ONLUS, FEP – Federation of European Publishers, DAISY Consortium.